Menu Chiudi

AFFENPINSCHER (ASPETTO E CARATTERISTICHE)

Affenpinscher

Origini

Immagini dell’Affenpinscher appaiono in quadri tedeschi del XVI secolo, epoca in cui erano considerati animali da compagnia e cacciatori di topi. La prima bozza di standard è del 1908, il primo standard ufficiale è del 1913.

Aspetto e caratteristiche

L’Affenpinscher è un cane piccolo, solido e robusto. La testa è di forma rotondeggiante, fortemente bombata verso l’alto. Il muso è corto. Tartufo e labbra sono neri. La chiusura è prognata. Le orecchie sono attaccate alte, in forma di “V” rovesciata, formanti una piega, oppure molto piccole, erette e simmetriche. Gli occhi sono scuri, rotondi e molto aperti. La coda è attaccata alta. Il mantello, sul corpo, è spesso e ruvido.

Sulla testa forma l’ornamento caratteristico, con sopracciglia cespugliose, corona attorno agli occhi, barba imponente, ciuffo e baffi; è la base essenziale dell’aspetto di scimmia che dà il nome alla razza. Pelo: spesso e ruvido. Colore: sono ammesse macchie o strisce brune o nere, ma il nero uniforme è il più ricercato. Taglia: 25-30 cm.

Attitudini dell’Affenpinscher

Benché il nome di “Terrier scimmia” derivi dall’aspetto del muso (quasi una “faccia”), è in qualche modo “scimmiesco” anche negli atteggiamenti: per esempio, usa moltissimo gli arti anteriori per afferrare le sue prede naturali, i topi (ma anche i giocattoli).

Gli americani lo definiscono “piccolo ruffiano spavaldo”; legatissimo alla sua famiglia, sa essere dolce e affettuoso, ma è anche molto testardo. Da buon Terrier, è coraggiosissimo e non ha paura di nulla.